logo comunale

NUOVI SPAZI PER LA SOMMINISTRAZIONE

Tuesday, 09 June icona per la stampa della pagina

Il "decreto rilancio" ha previsto, tre le altre misure, la possibilità di sostenere le attività di pubblico esercizio, costrette fino a poco fa ad uno stop di quasi tre mesi a causa del coronavirus, consentendo di ampliare gli spazi a loro disposizione, anche per garantire il rispetto della necessità del distanziamento sociale.

Giovedì 4 giugno la Giunta ha approvato la delibera che consente agli esercizi di vicinato e alle attività di somministrazione di alimenti e bevande di utilizzare maggiore superficie pubblica, e di poterlo fare, fino al prossimo 31 ottobre, con una procedura semplificata (una domanda da compilare e una planimetria da allegare) e con tempi di risposta da parte degli uffici molto rapidi (10 giorni).

Queste regole semplificate valgono per la posa di tavolini e sedie, espositori, vetrinette mobili e altri elementi rimovibili, ombrelloni e tende solari, gazebo o analoghe strutture di carattere temporaneo, prontamente rimovibili, tappeti e pedane, paraventi, controventature, tettoie parapioggia, fioriere e piante in vaso, elementi di illuminazione come faretti, lampioncini, lanterne.

Resta inteso che gli spazi aggiuntivi concessi devono comunque consentire il rispetto delle norme del codice della strada e la sicurezza delle persone; per questo motivo la delibera prevede che si possano anche stabilire delle pedonalizzazioni temporanee, anche per fasce orarie.

Nel "decreto rilancio" è previsto anche l'esonero del pagamento della TOSAP per l'utilizzo del suolo pubblico, dal 1 maggio al 31 ottobre 2020.

Qui di seguito il testo della delibera ed il facsimile dalla domanda da compilare.

documentazione allegata

Delibera sostegno alle imprese di pubblico esercizio - ampliamento delle concessioni di occupazione suolo pubblico
Modulo da compilare per richiesta ampliamento spazi